Una colletta per i poveri politici italiani in bolletta!

Colletta per politici Sono una categoria altamente discriminata e dileggiata, una vera e propria ingiustizia considerando il peso della responsabilità che si trascinano dietro giorno dopo giorno. Poveri politici, stipendi irrisori e pochi privilegi che non consentono certo una serena prassi lavorativa (v. articolo). Diamo loro una mano! Questa la provocatoria iniziativa promossa da un pensionato di 66 anni di Bassano del Grappa, Domenico Grego, che ha inviato un vaglia da un euro a Bertinotti e Marini, come rappresentanti di tutti i parlamentari italiani, con allegato anche una breve letterina che recita così:

"Chi scrive è un pensionato che, come molti, fatica ad arrivare alla fine del mese dopo 40 anni di lavoro - sottolinea la lettera riportata sulle pagine locali del Gazzettino - Ora, vedendo i privilegi dei politici italiani, con il loro record mondiale che detengono in quanto a stipendio, mi vergogno per loro per questa situazione".

Il pensionato continua puntando l'indice contro il "dissanguamento che recano all'economia italiana a causa della loro bramosia di sperpero de denaro pubblico" e chiede come i politici possano non rendersene conto. "Mio padre sicuramente si starà rivoltando nella tomba vedendo questa povera Repubblica", conclude Grego, figlio di un uomo che combatté nella Resistenza e che 50 anni fa "invitava a pranzo i poveri che chiedevano l'elemosina" (v. comunicato).

Poveri noi, è proprio il caso di dirlo!

  • shares
  • Mail