Eco-incentivi auto a tutto gas!

Incentivi auto gas52 milioni di Euro, evaporati prima dell’inizio dell’estate! Si tratta degli eco-incentivi stanziati dal governo a finanziamento dell’acquisto o riconversione di auto a gas.
Un programma di finanziamento spalmato su tre anni (2007-2009) che prevedeva uno stanziamento complessivo di 156 milioni di euro ha avuto un successo record oltre le attese considerando le 80 mila richieste pervenute nei soli primi 5 mesi dell’anno, di cui il 35% si sono rivolti ai concessionari (v. articolo).

Dai primi di gennaio al 17 maggio 2007 è stato utilizzato l'80% dei fondi previsti, pari a circa 41,6 milioni di euro: non solo i 52 milioni di euro non sono bastati a coprire tutto il 2007, ma, secondo le previsioni, anche per il prossimo anno la disponibilità verrà a mancare dopo non più di 180 giorni.

Gli incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico (che a meno di un rifinanziamento potranno ripartire solo nel gennaio 2008) sono ottenibili da persone fisiche e giuridiche che trasformano a Gpl o a metano il proprio veicolo entro i tre anni successivi alla data di immatricolazione (650 euro di contributo). Rientrano in questa categoria anche gli autoveicoli che vengono acquistati nuovi dal concessionario già equipaggiati a Gpl o a metano. Da gennaio 2007 è stato inoltre introdotto un contributo per chi trasforma a Gpl o a metano il proprio veicolo Euro 0 o Euro 1 (350 euro di incentivo). Inoltre, grazie alla Finanziaria 2007, i proprietari di tutti i veicoli alimentati a gas, quindi di qualsiasi categoria Euro, vengono esentati dall'aumento del bollo auto.

Il meccanismo di incentivazione è piaciuto anche alle case automobilistiche che tramite i propri importatori ha provveduto a riconvertire auto a benzina in modelli a gas appena superato il confine italico. L’operazione è soggetta naturalmente ad incentivo essendo equiparabile ad una installazione effettuata entro i tre anni.

  • shares
  • Mail