Argentina, il Presidente agli italiani: “Ci servono 7 mila ingegneri”

mauricio-macri.jpg

Il Presidente dell’Argentina Mauricio Macri ha lanciato un invito a tutti gli ingegneri italiani che qui in Italia non riescono a trovare lavoro. Lo ha fatto in una lunga intervista al Corriere Della Sera. Alla domanda, di che cosa ha bisogno l’Argentina?, Macri ha risposto:

Di professionisti. Ce ne mancano migliaia, mentre voi li avete. Ogni anno abbiamo quattromila ingegneri in meno di quelli che servirebbero. E la sola industria petrolifera è pronta a assorbirne settemila. L’Argentina ha spazi enormi, e gli italiani sono i benvenuti.

Il Presidente si è detto fiducioso e ottimista sul futuro del Paese, al punto da accettare il paragone del quotidiano col nostro premier Matteo Renzi:

Non a caso tra noi è scattata una buona chimica. Si dice così, no? Credo che sia Renzi sia la comunità italiana abbiano capito che esiste una nuova opportunità per ricreare un flusso migratorio tra voi e noi dopo dodici anni di gelo. Noi abbiamo le migliori materie prime del mondo. Voi avete un’imprenditoria medio-piccola che ha grande esperienza e professionalità. In più c’è una naturale confluenza culturale, che condividiamo solo con Italia e Spagna.

L’intervista è stata condotta dopo la firma di un accordo culturale tra la Società Italia Argentina e il governo di Buenos Aires.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 200 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO