L'Inps sbaglia i calcoli e chiede a ex bidello 80enne di restituire 24 anni di arretrati

Pensionato Treviso

Un taglio sulla pensione di 87 euro al mese da oggi fino al 2039: è quello che subirà un ex bidello ora 80enne a causa di un calcolo errato dell’Inps.
L’Istituto ha comunicato all’anziano di Treviso che per i prossimi 24 anni dovrà restituire ciò che in questi anni ha ricevuto in più, ossia 24mila 836 euro.

L’ex bidello è in pensione dal settembre del 1992 e ora si è rivolto a un avvocato che ha chiesto l’accesso agli atti, visto che con la sua comunicazione ufficiale l’Inps non ha spiegato in alcun modo per quale motivo è stato fatto questo tardivo ricalcolo della somma da corrispondere all’anziano il cui legale ora sostiene che la trattenuta dell’Inps, oltre a sfornar la prescrizione, “è inaccettabile nei modi e nei termini”. L’uomo dovrebbe risarcire l’ente (per un errore non suo) fino a quando avrà 103 anni, attraverso 288 trattenute sulla sua pensione.

Via | La Stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail