Unioncamere, nel 2015 le tariffe dell’acqua sono salite dell’8,5%

acqua-potabile.jpg

Nel 2015 la tariffe idriche hanno registrato un aumento dell’8,5% rispetto all’anno precedente, quando erano comunque salite del 6,4% rispetto al 2013. A riferirlo è l’Osservatorio "Prezzi e mercati" di Unioncamere, che non si è limitato ad analizzare i prezzi delle tariffe idriche, ma ha pubblicato una panoramica di tutte le tariffe nel nostro Paese.

In generale, dice l’associazione, il costo dei servizi gestiti da enti locali è salito in media dell’1,8%, mentre le tariffe a controllo nazionale sono aumentate in media dell’1,4% rispetto al 2014, dopo esser salite già dell’1,8% rispetto al 2013. Quelle pubbliche, invece, sono aumentate dell’1,6%, ma avevano registrato un aumento del 3,5% l’anno precedente.

A spiccare, nel 2015, è stato l’aumento delle tariffe postali (+12.0% rispetto all’anno precedente) e quello delle tariffe telefoniche, salite del 4,1% rispetto al 2014, ma c’è stato anche qualche calo che è doveroso sottolineare: la tariffe dell’energia elettrica sono scese dell’1,2%, mentre quelle del gas di rete ad uso domestico sono calate del 3,5% rispetto al 2014.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail