Disoccupazione in aumento e occupati in calo a febbraio

Disoccupazione febbraio in aumento

Aggiornamento ore 15:30 - Il ministro del lavoro Giuliano Poletti legge così i dati sulla disoccupazione diffusi oggi dall'Istat:

La disoccupazione è di nuovo in salita a febbraio essendo pari all'11,7%, secondo la rilevazione provvisoria dell'Istat, in aumento dello 0,1% su base mensile. I disoccupati a febbraio sono in crescita di 7.000 unità, per un aumento percentuale dello 0,3% sintesi di un dato di crescita tra gli uomini e di un dato in calo per le donne. A febbraio 2016 diminuisce però il tasso di disoccupazione giovanile, al 39,1%, anche qui di appena 0,1 punti percentuali sul mese precedente.

L'Istat spiega che dal calcolo del tasso di disoccupazione sono esclusi i giovani inattivi, ovvero quanti non sono occupati e non cercano lavoro, molto spesso perché impegnati negli studi. Inoltre a febbraio il tasso di occupazione cresce tra i 15-24enni dello 0,2% fino al 15,6% e cala l'inattività dello -0,3 punti, per attestarsi al 74,3%.

A febbraio 2016 in tutto ci sono 97mila occupati in meno a causa della riduzione dei lavoratori permanenti che diminuiscono di ben 92mila unita in un mese, per i dipendenti a tempo indeterminato è la prima diminuzione calo da inizio 2015 come aveva già spiegato l'Inps, segnale che il taglio di oltre il 50% della decontribuzione per le assunzioni stabili si fa sentire e che il Jobs act da solo non fa miracoli:

"Dopo la forte crescita registrata a gennaio 2016 (+0,7%, pari a +98 mila) presumibilmente associata al meccanismo di incentivi introdotto dalla legge di stabilità 2015"

spiega l'Istat. La flessione dell'ultimo riporta i dipendenti a tempo indetermonato indietro di oltre un anno, sui livelli di dicembre 2015.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail