Cosa può pignorare Equitalia

pignoramenti equitalia

Quali sono i beni del debitore che possono essere pignorati e quali no? Come spiega il sito dello Studio Cataldi le regole sono in parte diverse a seconda che il creditore sia Equitalia o un altro soggetto. Equitalia ad esempio non può pignorare lo stipendio per un importo superiore a un decimo per salari di importo non superiore a 2.500 euro, a un settimo degli stipendi di importo compreso tra 2.501 e 5.000 euro e a un quinto per gli stipendi maggiori di 5.000 euro.

Per le pensioni analogamente Equitalia non può pignorare quelle di importo inferiore a quello dell'assegno sociale aumentato della metà. In relazione ai conti correnti, Equitalia non può pignorare l'ultimo stipendio o l'ultima pensione accreditata.

Non è pignorabile poi la prima casa se è a uso abitativo, se il debitore vi risiede, se è l'unica casa che ha e se l’abitazione non è di lusso. In presenza di tali prerequisiti Equitalia può comunque iscrivere un'ipoteca sull’abitazione se ha nei confronti del debitore un credito superiore a 20mila euro. Se tali condizioni mancano la casa può invece essere pignorata, purché il credito atteso superi 120mila euro.

Per quanto riguarda i beni mobili l’ordinamento italiano considera non pignorabili letti, armadi, cassettiere, tavoli da pranzo e sedie, frigoriferi, ma anche posate, stufe e i fornelli da cucina, la lavatrice, i commestibili e i combustibili necessari per un mese. Infine Equitalia può pignorare un fondo patrimoniale solo se il debito che il contribuente ha con il fisco deriva da esigenze legate al nucleo familiare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail