Widiba: la banca online che funziona come Google

Niente più istruzioni, per fare home banking basterà rispondere a una semplice domanda: “Cosa vuoi fare?”.

Niente più istruzioni, niente più interfacce complicate da leggere e utilizzare: a soli 18 mesi dalla nascita, la banca online Widiba rivoluziona il mondo dell'home banking attraverso una semplice domanda: “Cosa vuoi fare?”. Invece di comandi, numeri, sezioni e quant'altro, il cliente troverà al suo accesso alla pagina una grafica semplice e pulita, che ricorda quella dei più noti motori di ricerca. A quel punto, dovrà solo digitare ciò di cui ha bisogno, ciò che deve fare.

Un po' come se ci si trovasse a uno sportello bancario: un luogo in cui non è necessario avere imparato le istruzioni, ma solo sapere cosa bisogna fare. Nello stesso modo, l'interfaccia del sito di Widiba non richiede nessuna competenza; qualsiasi operazione si può svolgere attraverso tre semplici simboli: il punto di domanda, i due punti e l'hashtag. Che corrispondono ai simboli necessari per fare una domanda, accedere alle informazioni e fare disposizioni.

Widiba 2020: questo è il nome della nuova interfaccia – interamente sviluppata in Italia, a Milano – che immagina un futuro prossimo in cui le banche saranno tutte gestite dai clienti con un tablet, in totale semplicità. E se a prima vista il meccanismo può lasciare un po' confusi, abituarsi al nuovo strumento richiede poco impegno: “Troppo spesso il digitale complica la vita. Per semplificare, invece, ci vogliono intelligenza e passione. Ecco come ci siamo immaginati la banca del futuro”, spiega l'amministratore delegato Andrea Cardamone.

Difficile dire oggi se il “motore di ricerca bancario” diventerà il nuovo paradigma per le banche online; di sicuro questa interfaccia sembra essere perfettamente al passo con tutte le ultime evoluzioni nel mondo del web, in cui la semplicità e la pulizia sono diventati gli aspetti fondamentali.

E per semplificare ulteriormente, una volta presa la mano con la nuova interfaccia, si potranno segnare i propri “preferiti”, a cui accedere direttamente dalla homepage trovandosi così immediatamente davanti agli occhi tutte le operazione e le informazioni che si utilizzano con maggiore frequenza: la lista dei movimenti, le entrate, le uscite, il convertitore. Tutto completamente personalizzabile.

Per creare questa nuova esperienza, il team di Widiba ha lavorato per 6 mesi sulla logica e sul software. Dietro la barra di ricerca è stato sviluppato un motore completo che indicizza tutte le operazioni fatte dal cliente, dai bonifici alle ricariche cellulari e alle linee vincolate: 1.100 funzioni per oltre 15 milioni di dati che Widiba è in grado di ricercare in meno di 300 millisecondi per offrire istantaneamente la risposta giusta. Il tutto allo scopo di creare una banca online che non bisogna imparare a usare. Basta solo rispondere a una semplice domanda: “Cosa vuoi fare?”.

  • shares
  • Mail