Respinto il divieto assoluto di alcool in autostrada

Il Ministro delle Politiche agricole Paolo De Castro dice no al divieto di vendita delle bevande alcoliche in autostrada.
Il ministro Livia Turco aveva proposto l’estensione del divieto di vendita e di somministrazione delle bevande alcoliche in autostrada tra le 22 e le 6 del mattino. Il provvedimento fu approvato dal Consiglio dei ministri in quanto era stato visto come una misura di prevenzione dei danni e degli incidenti legati, appunto, al consumo di alcool.
Ma ora, Palazzo Chigi rilancia un’altra proposta: divieto assoluto di vendita di bevande alcoliche in autostrada per tutto l’arco delle 24 ore.
Così anche per birra e vino ci sarebbe non ci sarebbe via di scampo, un provvedimento che porterebbe a dei danni al mercato italiano in quanto il commercio di questa due bevande comporta 50 milioni di fatturato l'anno (24,5 per gli Autogrill) e un fiume di 1,2 milioni di litri di vino e di 2,5 milioni di litri di birra. Ma De castro non ci sta. Le ragioni del suo rifiuto sono l’amore per l’Italia e l’insensatezza delle legge: il ministro sostiene che non ha senso vietare la vendita di bevande alcoliche in autostrada in quanto si potrebbe raggirare la compravendita in autostrada degli alcolici acquistandoli prima di mettersi in viaggio. Inoltre l’immagine del mercato italiano sarebbe in grave crisi in quanto sarebbe proibita la vendita di un prodotto, quale il vino, che è l’orgoglio del nostro paese. Prevedibili le reazioni della catena Autogrill, ma anche vinai e birrai, mondo agricolo e di tutte quelle regioni che negli Autogrill vendono i loro prodotto tipici che fanno da vetrina alla regione stessa e che sono acquistati moltissimo dai turisti. Insomma un intero settore messo in crisi e in ansia.
Così De Castro rivela che è riuscito ad arrivare ad un accordo con Livia Turco: «Personalmente non vieterei nulla. Ad ogni modo con la collega Turco in Consiglio dei ministri abbiamo concordato che se divieto deve esserci, questo debba riguardare solo i superalcolici e non gli alcolici fino a 25 gradi».

Alcolici sì o alcolici no, prima di tutto bisogna usare la testa. Sempre. Non solo quando si guida.

  • shares
  • +1
  • Mail