Produzione industriale: a maggio primo calo su base annua del 2016

Produzione industriale 2016

Produzione industriale in calo su base annua per la prima volta a maggio dall'inizio del 2016, per un -0,6% rispetto a maggio 2015 che l'Istat registra con i suoi dati, corretti per gli effetti di calendario, pubblicati oggi. Una flessione si ha anche su base congiunturale, nel confronto con il mese precedente c'è un calo della produzione industriale pure dello 0,6%, mentre i dati grezzi segnalano un aumento del 5,7% sull'anno, come conseguenza della differenza nei giorni lavorati.

A maggio 2016 in calo mensile risultano tutti i settori dell’industria, a cominciare dal comparto dei beni strumentali, -1,8% da aprile. In diminuzione congiunturale anche i beni intermedi (-0,9% sul mese), l'energia (-0,6%) e i beni di consumo (-0,3%). Su base annua invece crescono i beni intermedi, +1,8% nei dati corretti, mentre calano l'energia (-5,9%), i beni strumentali (-1,5%) e i beni di consumo (-0,7%).

Tra tutti comparti dell'industria quelli che segnano la crescita tendenziale più consistente sono la fabbricazione di mezzi di trasporto (+5,6%), di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+4,3%) e la produzione di prodotti e preparati farmaceutici (+2,5%).

I cali maggiori invece si manifestano nei settori dell'attività estrattiva (-13,5%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-9,7%) e delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-6,5%). Nel trimestre marzo-maggio 2016 la produzione industriale è comunque salita ma solo dello 0,1% sui tre mesi precedenti, nella media dei primi cinque mesi dell'anno la crescita tendenziale è dell'1,3%.

  • shares
  • +1
  • Mail