Fermo in auto con l'aria condizionata accesa? La multa è salata

multa aria condizionata

Occhio allo sosta in auto con l'aria condizionata accesa, il refrigerio può costare infatti una multa salatissima, come riferisce il sito di informazione giuridico-legale studiocataldi.it. Lasciare il motore accesso per far funzionare il climatizzatore, mentre l'auto è ferma, può costare parecchio, stessa cosa d'inverno per l'impianto di riscaldamento. La multa prevista per chi trasgredisce è tra 218 e 435 euro.

L'articolo 157 del Codice della Strada dal 2007, anno della sua introduzione, punta a ridurre le emissioni ambientali dei gas di scarico delle auto imponendo "il divieto di tenere il motore acceso durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l'impianto di condizionamento d'aria nel veicolo".

Una circolare del ministero dell'interno chiarisce che il divieto si intende "limitato alla sosta del veicolo e non più anche alla fermata del veicolo". Quindi se si tratta di una fermata breve non si rischia la sanzione; per fermata breve si intende quella che permette "la salita o la discesa delle persone, ovvero per altre esigenze di brevissima durata" come recita l'articolo 157 del Codice della Strada.

Ad esempio non è stata considerata "breve fermata" quella di un ragazzo del comasco che la scorsa estate ha preso multa di 218 euro dopo essersi fermato ai margini della carreggiata con il motore e l'aria condizionata accesi per fare delle telefonate.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail