IMU: gettito da 24 miliardi, il 62% grava sulle famiglie

Il gettito complessivo dell’IMU sarà di almeno 24,1 miliardi, 3 in più di quanto inizialmente previsto secondo la Cgia. L’associazione delle piccole e medie aziende artigiane stima che il 62,5% del conto sarà a carico delle famiglie, il 37,5% a carico di imprese e attività economiche in genere.


Più nei dettagli 4,2 miliardi deriveranno dall’applicazione dell’IMU sui proprietari di prima casa, cioè il 19%; 10,8 miliardi dall’applicazione dell’imposta sui proprietari di seconde/terze case (che sono il 45% del totale) e il restante, circa 9 miliardi, dal pagamento IMU da parte di imprenditori e titolari d'attività commerciali.

Il caro saldo IMU ha colpito soprattutto le seconde case, con il 55,95% dei Comuni italiani che, secondo uno studio della Consulta dei Caf, ha aumentato l'aliquota base. Per la prima casa hanno deliberato di aumentarla il 27,92% delle amministrazioni locali.

Intanto in commissione bilancio del Senato è stato presentato un emendamento dei relatori della legge di stabilità che elimina la riserva di Stato sul gettito IMU che passa ai Comuni, ad esclusione di capannoni ed opifici, per:

assicurare la spettanza ai Comuni del gettito dell'imposta municipale propria

che si traduce in 7,655 miliardi di euro incassati direttamente dai Comuni già nel prossimo biennio 2013-2014.

Foto © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail