Quattordicesima estesa ad altri 2 milioni di pensionati?

novità pensioni anticipate e 14esima ape

Il governo Renzi starebbe pensando di allargare la quattordicesima — l’assegno extra fino a 500 euro pagato proprio a luglio - ad altri due milioni di pensionati con reddito basso. Mentre il tavolo con i sindacati sulle pensioni va avanti, secondo il Corriere della Sera “sembra questo l’orientamento di Palazzo Chigi” da inserire nella prossima Legge di Stabilità.

La quattordicesima mensilità ad oggi viene presa da due milioni di persone e cioè da chi ha almeno 64 anni d’età e un reddito inferiore ai 10mila euro lordi l’anno (9.786 euro e 86 centesimi) Il governo vorrebbe aumentare tale tetto reddituale fino 13mila euro lordi annui. Se la cosa andasse in porto, dal 2017 la quattordicesima sarebbe incassata da altri due milioni di pensionati per un costo a carico ella collettività pari a 800 milioni di euro l’anno.

La seconda ipotesi in campo, meno costosa ma anche meno probabile, sarebbe quella di aumentare l’importo dell’assegno previdenziale e non il numero delle persone che prendono la quattordicesima. Il calcolo non è semplicissimo e dipende anche da quanti anni di contributi si hanno, tuttavia con un incremento del 50%, che porterebbe le quattordicesime più consistenti da 500 a 750 euro, la copertura finanziaria richiesta sarebbe di circa 600 milioni di euro.

Altra misura allo studio del governo sarebbe quella dell’innalzamento a 8.124 euro lordi l’anno della no tax area, la soglia sotto cui non si pagano le tasse, dal limite odierno pari a 7.750 euro per i pensionati sotto dei 75 anni e di 8 mila euro per gli over 75.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail