Senza biglietto di metro o bus? Cartella Equitalia in agguato

Equitalia novità 2016

Beccato senza biglietto di metro o bus? Rischi di vederti recapitare una bella cartella di Equitalia. Tra le novità per il comparto del trasporto pubblico c’è anche questa, come informa il portale di informazione giuridico-legale laleggepertutti.it: coloro i quali non pagheranno multa per non aver acquistato il biglietto del tram, dell’autobus, della metropolitana o del treno regionale troveranno nella cassetta della posta della corrispondenza targata Equitalia.

Così prevede l'emendamento al decreto Enti locali, prossimo al voto nelle aule parlamentari. Le aziende che si occupano di trasporto pubblico locale (tpl) potranno infatti fare ricorso alla riscossione coattiva mediante ruolo dei crediti derivanti dalla constatazione di documentate irregolarità di viaggio, cioè per il non pagamento del biglietto e della successiva e prevista sanzione.

Singolare che mentre il premier Matteo Renzi annuncia l’addio ad Equitalia entro l'anno, all’agenzia di riscossione vengano in realtà assegnati nuovi compiti. Il cambiamento in ogni caso non è da poco.

Ricordiamo che ad oggi per riscuotere gli importi non pagati le aziende di trasporto pubblico locale e i concessionari di trasporto regionale devono seguire i più lunghi e costosi procedimenti previsti dal codice di procedura civile per i classici debiti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail