Autovelox senza avviso a ogni incrocio: la multa è nulla

multe autovelox nulle senza avviso

Se per segnalare l'autovelox non c'è un avviso a ogni incrocio, la multa è nulla. La segnaletica infatti non non può essere messa sono all'inizio del tratto in cui è presente l'autovelox, perché gli automobilisti che si immettono nella carreggiata successivamente devono essere informati del possibile accertamento della velocità con strumenti di rilevamento a distanza.

Il fine è quello di informare gli automobilisti per orientarne le condotte di guida e avvertirli dell'accertamento. Così ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 15899/2016, come riferisce il sito giuridico-legale studiocataldi.it. Gli ermellini hanno accolto il ricorso di un trasgressore, destinatario di un verbale di accertamento della polizia municipale per eccesso di velocità.

Il ricorrente al giudice di merito aveva già fatto presente la mancata segnalazione della presenza dell'autovelox: il segnale era visibile solo all'ingresso del paese, inoltre gli agenti accertatori erano quasi invisibili, "nascosti" con la loro auto fuori dalla carreggiata stradale, in parte dietro la vegetazione.

La Cassazione, in sede di legittimità, ha bacchettato il tribunale che, sbagliando, aveva sancito che l'obbligo della preventiva segnalazione del controllo elettronico della velocità (art. 77 del Regolamento Codice della strada) era relativo ai soli cartelli stradali prescrittivi, che hanno la funzione di assicurare sicurezza e fluidità della circolazione, e non a quelli informativi, come appunto i cartelli sul rilevamento elettronico della velocità con l'autovelox.

Secondo la giurisprudenza, ai sensi della legge n. 168 del 2002, art. 4, da ritenersi norma imperativa, la pubblica amministrazione proprietaria della strada deve dare idonea informazione con l'apposizione "in loco" di cartelli indicanti l'installazione di autovelox e il conseguente uso degli stessi.

L'articolo 142 del Codice della strada stabilisce ancora la preventiva segnalazione e visibilità degli autovelox con cartelli o dispositivi luminosi, installati con adeguato anticipo sul luogo in cui viene effettuato il rilevamento per garantire il tempestivo avvistamento. Inoltre se tra il segnale e il luogo di effettivo rilevamento ci sono intersezioni stradali, in questo caso la ripetizione del messaggio va fatta dopo le stesse.

In relazione al caso sopracitato ora il giudice del rinvio dovrà accertare se i cartelli informativi della rilevazione elettronica erano stato piazzati a dovere.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 92 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail