Istat: l'economia frena, produzione industriale di nuovo in calo

produzione industriale in calo

L'economia italiana non riesce a risalire la china, va un poi meglio rispetto ai mesi scorsi, ma di strada ce n'è ancora tanta da fare. Così secondo la fotografia scattata dall'Istat che con il suo indicatore composito anticipatore dell'economia evidenzia un ulteriore calo, anche se di intensità più contenuta rispetto a quello degli ultimi mesi.

La nota mensile diffusa questa mattina dall'Istituto nazionale di statistica sottolinea che la fiducia delle imprese ha fatto segnare un aumento a luglio, ma tuttavia l'indice del trend (che è stato ricalcolato secondo gli indicatori mensili più recenti) segnala ancora una frenata.

Del resto gli ultimi dati sulla produzione industriale media mostrano come nel secondo trimestre 2016 ci sia stata una flessione dello 0,4% nei confronti del trimestre precedente quando c'era stata una crescita dello 0,4%. Il risultato del secondo trimestre 2016 è il peggiore a partire dal terzo trimestre del 2014 (-0,7%).

L'Istat segnala ancora una riduzione dello 0,4% a giugno rispetto a maggio e dell'1% rispetto a giugno 2015, per la caduta tendenziale più consistente da gennaio 2015 (-2,1%). Anche la produzione italiana di autoveicoli dopo due anni di netta crescita a giugno segna un calo dell'1% rispetto all'anno precedente nei dati corretti per gli effetti di calendario: si tratta del primo calo da maggio 2014, quando la diminuzione era stata del 3,7%. Nei primi sei mesi dell'anno la produzione di auto è tuttavia in crescita tendenziale dell'8,3%.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail