Morando: taglio tasse in prossima manovra

Enrico Morando viceministro

Tasse subito ridotte con la prossima Legge di Stabilità. Ad annunciare il taglio è, da ultimo, uno dei vice ministri dell’Economia, Enrico Morando, in una intervista al Messaggero. "La decontribuzione per i neo assunti nel 2015 è stata una misura molto forte che ha avuto effetti importanti. Nel 2016 è stata rinnovata anche se con un'incidenza inferiore. Ora la questione aperta è se si possa continuare con questi interventi non strutturali, o se si siano create le condizioni, come io ritengo si siano create, per decidere adesso anche in chiave pluriennale, una misura di tipo strutturale che riduca la pressione fiscale sul lavoro e sull'impresa in modo permanente per dare certezza".

Morando ritiene che si siano le condizioni per un taglio, Renzi ha già detto a più riprese che il governo continuerà (?) a ridurre le tasse ma bisogna vedere cosa ne pensa e quali sono i margini di manovra che concretamente crede di aver il titolare di Via XX Settembre Pier Carlo Padoan. Secondo Morando "dovremmo fare come per l'Ires, inserire subito nella manovra le misure anche se poi entrerebbero in vigore nel 2018. Perchè oggi tutto ci parla, compreso l’andamento del prodotto interno lordo dell’ultimo trimestre, del problema creato dall'aumento dell'incertezza, che è il nemico fondamentale della crescita”.

Il vice ministro prosegue dicendo che la misura più efficace sarebbe “la fiscalizzazione di parte dei contributi sociali. L'effetto sarebbe analogo a quello dell'Irpef, farebbe comunque aumentare le buste paga. Il risultato per il lavoratore sarebbe lo stesso. In quota parte il beneficio dovrebbe andare anche alle imprese, con una riduzione del costo previdenziale a loro carico”. Provvedimento che “riguarderebbe solo "i contratti a tempo indeterminato. Dobbiamo mantenere la promessa che in prospettiva il ricorso al lavoro stabile deve diventare permanentemente più vantaggioso per l'impresa del lavoro instabili”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail