Padoan: crescita rivista al ribasso, taglieremo ancora le tasse

Il governo, per bocca del ministro dell'economia Pier Carlo Padoan, rivede nuovamente al ribasso le stime di crescita del Pil: "L'economia italiana sta crescendo non così velocemente come vorremmo. Le previsioni di crescita saranno riviste al ribasso anche nei dati che il Governo rilascerà ad ottobre" ha anticipato Padoan in un intervento all'Euromoney Conference.

Sul settore bancario invece secondo il ministro ci "si sta muovendo nella giusta direzione e la mia idea è che i numeri sugli Npl (non performing loans, le sofferenze insomma) in Italia sono esagerati". Per l'ottimista Padoan gli Npl sono "concentrati in un certo numero di banche" e "ci vuole un po' di tempo per tornare alla normalità, non lo dico io, lo dice anche la Bce".

Il ministro non ha mancato di parlare di referendum costituzionale: "La riforma del Senato renderà più celere e efficace il processo legislativo oltre a ridurre i costi della politica. Votare sì, non solo riduce i costi ma semplifica la macchina pubblica.

Sulle pressione fiscale infine Padoan ha spiegato che: "Le tasse continueranno ad essere abbassate. Stiamo guardando ad altre voci di spesa su cui intervenire". Chi vivrà vedrà.

taglio tasse Padoan

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail