Terremoto, convenzione Cdp-ABI: 6 miliardi per famiglie e imprese

Sei miliardi per dare una mano a famiglie e imprese di recente messe a dura prova dal terremoto. Grazie all’accordo siglato tra la Cassa depositi e prestiti (Cdp) e l'Associazione Bancaria Italiana (ABI) gli istituti di credito convenzionati avranno a disposizione:


6 miliardi di euro per la ricostruzione delle zone terremotate in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.

Lo ha comunicato oggi a margine di un convegno il direttore generale della Cdp, Matteo Del Fante, aggiungendo che i finanziamenti sono per:


famiglie, imprese e soggetti che hanno avuto danni, i quali possono chiedere un finanziamento in banca, dopo la verifica degli enti locali.


Per il terremoto in Abruzzo del 2009 la Cassa depositi e prestiti stanziò 2 miliardi di euro, il meccanismo della convenzione ricalca quel modello: un credito d'imposta che trasforma i finanziamenti in agevolati, rimborsati a valere sui bilanci dello Stato.

Come spiegato dallo stesso dg Del Fante:


i soggetti danneggiati potranno chiedere dal 18 dicembre i finanziamenti in banca che andranno tutti a valere sul bilancio dello Stato.

Non è prevista a monte nessuna ripartizione delle quote da destinare a famiglie, imprese e persone fisiche. Del Fante ha infine chiarito che comunque la prima potenziale tranche di finanziamento sarà erogata dal 10 gennaio, andando così a incidere sul bilancio statale dell’anno prossimo.

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail