Taglio Irpef sì ma dal 2018

taglio irpef

Taglio dell'Irpef sì, ma solo dl 2018. Secondo quanto scrive l'Ansa che cita "fonti di maggioranza e di governo" il governo ha problemi con le coperture finanziarie quindi la promessa riduzione delle tasse sul lavoro dipendente e assimilato slitterebbe a tra due anni.

Le coperture andrebbero individuate con la legge di stabilità 2017 ma la riduzione delle tasse sarà operativa dal 2018. Il taglio dell'Irpef però può essere già indicato dato che ogni manovra copre un arco temporale di tre anni, sempre mettendo nero su bianco i fondi necessari.

Per il taglio dell'Ires, annunciato l'anno scorso è stato fatto nello stesso modo con le risorse per coprire la riduzione dal 27,5% al 24% dell'imposta sul reddito delle società che scatterà dal primo gennaio 2017.

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan qualche giorno fa a "Porta a Porta" aveva detto che "possiamo in ogni legge di stabilità decidere di far scattare da subito" tagli di tasse "oppure annunciare credibilmente un taglio di tasse che entrerà in vigore un po' più avanti" con una riduzione "di alcuni punti" dell'Irpef a beneficio delle "tasche dei cittadini".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail