Legge stabilità, Fassino (Anci): più autonomia finanziaria per i comuni

Il presidente dell'Anci Piero Fassino fa sapere che l'Associazione nazionale dei comuni italiani chiederà al Governo "la sottoscrizione di un patto tra Stato e Comuni che abbia al centro una vera e propria agenda nazionale urbana, analoga all'agenda europea urbana, che individui quelli che sono i capisaldi fondamentali della politica di finanza locale e del ruolo dei Comuni nella vita del paese".

Ieri si è tenuto il comitato direttivo dell'associazione alla vigilia dell'incontro con l'esecutivo sulla prossima legge di stabilità. Fassino ha precisato che l'Anci chiede "che così come si è cominciato a fare nel 2016, la legge di stabilità 2017 rafforzi e condolidi quel riconoscimento pieno dell'auutonomia, finanziaria, fiscale e organizzativa dei Comuni che invece negli anni scorsi era stata fortemente sacrificata e compressa".

Più autonomia dunque soprattutto finanziaria "per mettere ogni Comune nella condizione di corrispondere alla politiche di spesa sociale, di investimenti necessaria. Autonomia fiscale perché non c'è responsabilità e autonomia senza risorse proprie. Autonomia organizzativa superando il blocco del personale, procedendo ad una vera, effettiva e non formale semplificazione burocratica che consenta ai Comuni molta più flessibilità ed elasticità nella gestione quotidiana" ha concluso Fassino.

governo palazzo chigi

Vota l'articolo:
4.33 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO