Equitalia: boom nelle richieste di rateazione

Equitalia rateazione 2016

È boom delle richieste di rateizzazione per pagare le cartelle esattoriali di Equitalia: sono nell'ultimo mese le richieste sono relative a un ammontare pari a 730 milioni di euro, secondo quanto riporta l'Ansa. Il successo della richieste di rientro nel nuovo piano di rateizzazione segue un ritmo medio di mille domande al giorno presso gli sportelli di Equitalia.

I contribuenti che vogliono rientrare nel piano di rateazione sfruttano la nuova finestra prevista dal Decreto enti locali, la legge 160/2016. Dal 20 agosto al 20 settembre 2016 le domande di riammissione alla rateizzazione sono state 24.308, un bilancio del tutto positivo per Equitalia vista che si tratta delle prime quattro settimane di riapertura dei termini, per un ammontare che supera i 729 milioni di euro.

Come funziona la rateizzazione di Equitalia

Tutti i contribuenti decaduti fino al 30 giugno 2016 e per qualsiasi tipo di rateizzazione possono essere riammessi presentando entro il 20 ottobre prossimo 2016 la nuova istanza, senza dover pagare immediatamente le rate scadute del precedente piano di rateazione. Se non si pagano 5 rate però, anche non consecutive, scatta la decadenza.

Non sono poi rateizzabili le somme per cui ricorrono i motivi ostativi previsti dalle norme sui crediti vantati dal debitore nei confronti di una amministrazione pubblica e da questi segnalati a Equitalia.

  • shares
  • +1
  • Mail