Prezzo del petrolio in frenata. 2017 all'insegna della sovrapproduzione

prezzo petrolio previsioni benzina ferragosto

Il prezzo del petrolio frena la corsa degli ultimi giorni dopo il calo, a sorpresa, delle scorte di greggio Usa. Il greggio Wti oggi si ferma poco sotto i 50 dollari al barile a, 49,45. Anche il petrolio Brent arretra dello 0,7% rispetto a ieri e viene scambiato a 51,49 dollari (-0,7%). Goldman Sachs prevede un 2017 ancora di sovrapproduzione di oro nero a livello mondiale per un prezzo che non andrà oltre i 55 dollari al barile.

Petrolio in aumento dopo taglio alle produzione

29 settembre 2016

- Il prezzo del petrolio Brent oggi è in aumento sopra quota 48,50 dollari al barile, per un crescita di oltre il 6% dopo l'annuncio a sorpresa del cartello dei maggiori paesi esportatori di petrolio (Opec) di un taglio della produzione a 32,5 milioni di barili al giorno. Taglio atteso da tempo dai mercati e che ha fatto salire le quotazioni del greggio che a gennaio 2016 era sceso al minimo degli ultimi 5 anni, a 27 dollari al barile. Solo nel 2014 il picco toccato dal prezzo del petrolio era stato di 100 dollari a barile.

La decisone sul taglio, presa al summit informale Opec di Algeri, va ora ratificata durante il vertice dell'organizzazione che si svolgerà il prossimo 30 novembre a Vienna. Prima bisogna trovare però un'intesa sulla ripartizione delle nuove quote di produzione fra i singoli Stati membri.

L'Arabia Saudita avrebbe accettato di tagliare la propria produzione di 500mila barili al giorno (dagli attuali 10,6 milioni) e l'Iran di mantenerla sui 3,7 milioni di barili, rinunciando a portarla a 4 milioni.

Il calo delle quotazioni del petrolio se da un lato ha inciso pesantemente sulle finanze dei paesi produttori dall'altro ha permesso ai membri dell'Opec di riprendersi quote di mercato sui produttori nordamericani di shale oil che hanno costi di produzione maggiori di quelli del Medio Oriente. La crescita delle attività in Usa e Canada è una della cause dell'eccesso di offerta che ha fatto crollare i prezzi dell'oro nero.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO