Povertà ai massimi dal 2005. Caritas: più si è giovani più si è poveri

ricchi poveri gap italia

Più si è giovani più si è poveri e l'indigenza al Sud colpisce più gli italiani che gli stranieri residenti. Così secondo il rapporto Caritas sulla povertà 2016. In Italia i poveri sono 4 milioni e 600 mila persone, pari a un milione e 582mila famiglie.

La povertà è ai massimi dal 2005 sottolinea il rapporto Caritas su povertà ed l'esclusione sociale dal titolo "Vasi comunicanti" diffuso oggi in occasione della della Giornata mondiale contro l'indigenza.

Secondo la Caritas il fenomeno è maggiormente concentrato al Sud, dove i cittadini italiani bisognosi sono più degli stranieri: gli italiani poveri nel Mezzogiorno sono il 66,6% delle persone accolte nei centri della Caritas a fronte del 33,1% degli stranieri.

Nel Nord del paese invece le percentuali sono invertite: gli italiani bisognosi sono il 34,8% e gli stranieri il 64,5%; al Centro gli italiani sono il 36,2% e gli stranieri il 63,2%. Il dato nazionale parla di un 42,5% di italiani assistiti dalla Caritas contro il 57,2% degli stranieri.

Sempre secondo il rapporto la povertà assoluta è oggi poi inversamente proporzionale all'età, diminuisce cioè all'aumentare di quest'ultima, questo a causa della persistente crisi del lavoro che colpisce soprattutto giovani e giovanissimi come dimostrano i dati sulla disoccupazione giovanile.

  • shares
  • +1
  • Mail