Rottamazione cartelle anche per multe e IVA

pagamento cartella equitalia

Rottamazione delle cartelle Equitalia anche per le multe e l'Iva. È l'orientamento che prende piede nel governo dopo l'annunciata "abolizione" di Equitalia, in realtà l'accorpamento delle sue funzioni nell'Agenzia delle entrate. Non ci sarebbero problemi né per i Comuni che già ora non postano a bilancio sanzioni e interessi (che verrebbero eliminati) né con l'Europa visto che l'IVA è una tassa armonizzata a livello UE non modificabile dai singoli governi. La rottamazione riguarda solo sanzioni e gli interessi sui versamenti non fatti e non ovviamente le somme da versare.

Le coperture previste grazie alle entrate derivanti dalla rottamazione delle cartelle Equitalia (che dalle opposizione definiscono parte della "mancia elettorale" inserita in manovra) più quelle relative ad altre misure anti evasione ammonterebbero a 3,1 miliardi nel 2017 secondo le tabelle del Documento programmatico di bilancio inviato all'Unione.

Il viceministro dell'Economia Enrico Zanetti dice che il provvedimento "nelle sue linee guida è fissato: si tratta di pagare per intero l'imposta, mentre sanzioni e interessi di mora, che fanno lievitare l'importo di 2 o 3 volte, saranno oggetto della cosiddetta rottamazione". Si ragione ancora "sui tempi per aderire" dato che "non si tratta di togliere presidi ma di rimodulare il carico su chi è già stato scoperto o si è auto-dichiarato".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail