Manovra: via la flat tax da 100mila euro. Con l'Ape niente tredicesima

rottamazione cartelle equitalia governo palazzo chigi

La flat tax di 100mila euro per chiunque trasferisce la propria residenza in Italia dopo aver passato all'estero 9 degli ultimi 10 anni, è stata stoppata dalla manovra da uno degli emendamenti trasmessi dai gruppi parlamentari della Camera. Ora le correzioni devono passare al vaglio dalla commissione Bilancio.

Con un emendamento a firma Rocco Palese (Cor) si stabilisce che venga applicata una percentuale fissa del 15% per chi ricade nella fattispecie suddetta, a prescindere dall'importo dei redditi percepiti, un altro emendamento a firma Alberto Giorgetti prevede invece che la percentuale fissa sia del 10%, un altro ancora del 20%.

Sul fronte pensioni invece si scopre che l'Ape volontaria sarà erogata per 12 mesi all'anno e non 13 come invece avviene per la pensione. Niente tredicesima mensilità insomma.

Fonti di Governo, citate dall'Ansa, spiegano poi che nel Dpcm che sarà pubblicato con l'anno nuovo dopo l'approvazione della legge di Bilancio ci sarà un tetto per quel che riguarda la richiesta di Ape del 95% della pensione certificata mensile nel caso di richiesta di anticipo di un anno, del 90% in caso di anticipo di 2 anni e dell'85% in caso di anticipo di tre anni.

Vota l'articolo:
5.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO