Mutui subprime: Moody's multata in USA per 864 milioni di dollari

Moody' banche Italia

L'agenzia di rating internazionale Moody's patteggia con le autorità americane il pagamento di una multa da 864 milioni di dollari per liberarsi dall'accusa di aver gonfiato il rating di mutui ipotecari rischiosi.

Parliamo dei tristemente famosi mutui subprime che hanno fatto scoppiare nel 2008-2009 la bolla immobiliare USA che trasformatasi in crisi finanziaria globale ha travolto le maggiori economie mondiali con segnali di ripresa che si sono avuti solo negli ultimi due anni ma a forza di massicci interventi da parte delle banche centrali, per politiche monetarie super espansive.

L'accordo tra Moody's e la autorità federali e statali statunitensi è stato raggiunto dopo lunghe trattative e dopo che Moody's ha riconosciuto di non aver seguito, nel caso subprime, i suoi standard di giudizio. L'intesa prende che il Dipartimento di giustizia incassi 437,5 milioni di dollari e che le autorità giudiziarie di 21 stati americani, oltre al District of Columbia dove c'è la capitale Washington, chiuderanno le loro inchieste.

Moody's, secondo le accuse, avrebbe in qualche modo favorito la crisi finanziaria partito dai mutui subprime per aver assegnato un basso rischio a titoli invece molto rischiosi, il tutto per commissioni incassate parecchio vantaggiose.

  • shares
  • +1
  • Mail