Fusione Luxottica-Essilor: operazione da 50 miliardi

fusione Luxottica-essilor Group

Luxottica si fonde con Essilor, facendo nascere un gigante dell'occhialeria mondiale per un'operazione da 50 miliardi di euro. Le due società, italiana e francese, annunciano ufficialmente il matrimonio, per una delle più grandi fusioni "cross border" in Europa.

Il nuovo colosso mondiale degli occhiali avrà più di 140.000 dipendenti e canali di vendita in oltre 150 Paesi. In base ai risultati 2015 delle due società il nuovo gruppo avrebbe realizzato ricavi netti per oltre 15 miliardi, per un Ebitda netto combinato di 3,5 miliardi.

Leonardo del Vecchio, patron di Luxottica, e tra gli uomini più ricchi del mondo, sarà il maggiore azionista della nascente società con una quota tra il 31 e il 38%, e terra le redini del nuovo gruppo come presidente esecutivo e amministratore delegato.

"Con questa operazione si concretizza il mio sogno di dare vita ad un campione nel settore dell'ottica totalmente integrato ed eccellente in ogni sua parte. Sapevamo da tempo che questa era la soluzione giusta ma solo ora sono maturate le condizioni che l'hanno resa possibile" commenta Del Vecchio.

"Finalmente, dopo cinquanta anni di attesa, due parti naturalmente complementari, montature e lenti, verranno progettate, realizzate e distribuite sotto lo stesso tetto" aggiunge.

  • shares
  • +1
  • Mail