Energia libera e nuove bollette

Dal 1 luglio 2007 è partita la liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica.
Sono 30 milioni le famiglie italiane che posso scegliere tra di versi fornitori di energia elettrica ovvero da chi acquistare la luce, eliminando pertanto il regime di monopolio sul mercato di alcune aziende.

Ma cosa cambia? Cambia che ora il prezzo dell’energia è determinato dal mercato mentre prima i consumatori pagavano la bolletta in base a tariffe fissate dall’Autorità. Ma dal primo luglio la situzione è cambiata e chi fa uso dell’energia elettrica può scegliere il proprio fornitore tra diverse offerte anche se, va precisato, la nuova bolletta manterrà comunque una parte fissa ovvero la tariffa per i servizi e le infrastrutture. Ma per far fronte ad aumenti dei prezzi ingiustificati per coloro che hanno intenzione di guardare a nuove offerte, il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge per la liberalizzazione del mercato dell’energia che contiene le misure per tutelare i consumatori. Chi decide di cambiare fornitore non avrà l’obbligo di sostituire il contatore dell’energia elettrica e nemmeno di modificarli, mentre chi decide di non cambiare fornitore continuerà a beneficiare dei vantaggi e delle condizioni del servizio al quale ha aderito fin’ora.

Ma è già guerra aperta per tra le nuove aziende che si contengono i clienti e chiaramente parte la sfida delle bollette.
I vecchi fornitori di energia elettrica, infatti si stanno ingegnando per trovare nuovi clienti e non perdere quelli fissi e si può immaginare come venga fatta la guerra: a colpi di sconti, prezzi ridotti, premi e altro.
Vediamo nel dettaglio:

Enel: prevede la fornitura di energia elettrica rinnovabile al 100% e il prezzo bloccato per due anni. Coloro che aderiscono al programma avranno anche in regalo dei premi per la casa e degli sconti sugli acquisti. Chi usa Enel anche per rifornirsi del gas, c’è la bolletta unica.
Eni: propone 365 ore di energia elettrica gratis che significa un’ora gratis al giorno. In più vengono proposti 20 euro in buono spesa e benzina. Tra le tante proposte c’è anche quella di avere una sola bolletta per luce e gas.
Aem: blocca il prezzo dell’energia per uno o due anni. Inoltre aderendo ad altre offerte si ha la possibilità di avere anche degli sconti per tutta la durata del contratto.
Edison: ha deciso di lanciare le offerte da gennaio 2008 ovvero quando il mercato della liberalizzazione si è stabilizzato.

Per tutti coloro che hanno dubbi, vogliono maggiori informazione riguardo al mercato liberalizzato, Acquirente Unico e Autorità per l’energia elettrica e il gas, assisteranno i clienti tramite un call center. Chi ne avesse bisogno può chiamare al numero 800.166.654 (dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18), inviare la proprie domande al fax verde 800.185.024 o scrivere a info@au-energia.it
(Vedi articolo pubblicato martedì 3 luglio su Ventiquattrominuti).

  • shares
  • +1
  • Mail