Conto corrente base gratuito per i poveri

conto corrente gratuito

Il conto corrente gratuito per i poveri e i pensionati sotto una certa soglia di reddito è realtà. Si tratta di un conto base obbligatorio che permetterà di fare poche semplici operazioni, come i bonifici, e tutte le banche dovranno prevedere anche il bancomat a un canone "ragionevole". Per i consumatori socialmente svantaggiati il conto corrente sarà gratuito e non prevederà il pagamento di bolli secondo la norma approvata dal Consiglio dei ministri in recepimento di una direttiva comunitaria del 2014.

Per chi non sarà a pagamento il conto corrente base? Secondo l convenzione tra Bankitalia, Abi e Poste italiane a non pagare sarà chi ha un Isee sotto gli 8.000 euro e sotto i 18.000 euro per i pensionati. Il decreto garantisce

"ai consumatori che utilizzino conti di pagamento, maggiore trasparenza informativa, procedure semplificate per il trasferimento del conto stesso e un regime tariffario agevolato nel caso di apertura di un conto di pagamento con caratteristiche di base"

spiegano da Palazzo Chigi. Il conto corrente base gratis è un conto di pagamento, cioè:

"uno strumento usato per l’esecuzione di operazioni semplici quali, ad esempio, ricevere un bonifico o effettuare pagamenti"

un conto che non dà quindi la possibilità di eseguire operazioni di gestione del risparmio. Tutti i soggiornanti nell'Unione Europea potranno aprire un conto di pagamento di base, senza discriminazioni basate sulla nazionalità o sul luogo di residenza.

Sarà un decreto del ministero dell'Economia, che dopo aver sentito Banca d'Italia, individuerà le fasce di consumatori socialmente svantaggiate a cui il conto base deve essere offerto gratis.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 38 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO