Lufthansa non salverà Alitalia

Lufthansa non salverà Alitalia. Il vettore tedesco rigetta le ipotesi giornalistiche che in questo ore parlavano di un suo possibile coinvolgimento nel salvataggio di Alitalia. La prima compagnia aerea teutonica non ha nessun intenzione di accodarsi debiti e oneri della compagnia italiana che dopo la vittoria del "No" al referendum sul preaccordo tra azienda e sindacati, accordo bocciato dai lavoratori, ora rischia il fallimento. "Non ci apprestiamo ad acquistare Alitalia" ha detto chiaramente il direttore finanziario di Lufthansa Ulrik Svensson rispondendo così ai rumors che ventilavano l'interessamento dei tedeschi per l'ex compagnia di bandiera.

Durante una teleconferenza sui dati di bilancio di Lufthansa è stato reso noto che il vettore tedesco ha chiuso il primo trimestre 2017 con una perdita netta di 68 milioni di euro, ben 60 in più dell'anno scorso anche se quello in questione è comunque il miglior trimestre dal 2008 per redditività operativa (risultato ante oneri finanziari), per un Ebit a quota 25 milioni di euro. Crescono anche i ricavi, dell'11,2%, per 7,7 miliardi di euro in valore assoluto.

  • shares
  • +1
  • Mail