Wi-fi: piccole reti senza fili crescono anche sotto l’ombrellone

Wi-fi Al parco, in spiaggia ma soprattutto in biblioteca, in aeroporto o in stazione, le vie della tecnologia sono proprio infinite. Connettersi a Internet dovrebbe a breve essere facile come chiamare da un cellulare anche se la rete non è ancora completa. Un puzzle di frequenze che ci segue da quest’anno anche sotto l’ombrellone. 20 operatori Wi-fi si stanno affaccendando per garantire al nostro paese una copertura completa in tutti i luoghi pubblici a tariffe competitive. Numerosi accordi di roaming con aeroporti, autostrade, porti e aree urbane stanno colonizzando il territorio con hot-spot spesso gratuiti.

Nella Capitale ad esempio l’iniziativa “Roma Wireless” offre già una connessione gratuita per il primo anno a chi si connetta dalle ville storiche dell’Urbe. Su scala nazionale il progetto Fon propone un servizio di condivisione a basso costo per connettersi a Internet su banda larga e senza fili. Il funzionamento è il medesimo dei sistemi peer-to-peer ossia iscrivendosi al servizio l’utente mette a disposizione parte della propria connessione per un accesso gratuito alla rete.

Copertura si o copertura no?

Per capire se una zona e coperta ci si può avvalere di un dispositivo in commercio, il Wi-fi detector, che rileva automaticamente la presenza di una rete sostituendo la pc card. Il prezzo di questi dispositivi, dalla grandezza di un portachiavi, è compreso tra i 20 e i 30 Euro e permette di supplire alla mancanza di un portatile configurato per le connessioni wireless.
Certo è che se la connessione è facile con il wi-fi lo è anche il rischio di contrarre virus. Le reti pubbliche sono infatti terreno fertile per gli hacker da cui ci si può agevolmente proteggere con buoni e aggiornati anti-virus nonché sistemi di accesso crittografati. Intrusi a parte il costo di questa connessione, se non offerta da hotel extra lusso o centri benessere, è un vero e proprio lusso ancora non competitivo.

Da oggi trovare un hotspot WiFi gratuito in Italia è più facile grazie al sito www.wifihotspot.it realizzato e gestito dalla società Microbusiness Srl. Attraverso il tool di ricerca è possibile rintracciare per categoria o luogo le attività commerciali che offrono il servizio Wi-Fi senza costi di connessione. Il sito è un punto d’incontro tra chi cerca un hotspot Wi-Fi gratuito e chi ne propone l’utilizzo. Per chi invece intende offrire gratuitamente il servizio Wi-Fi sono disponibili sul sito tutte le informazioni tecnico-commerciali per attivare un hotspot.
Microbusiness è partner di Free-hotspot.com , il maggiore network europeo di hotspot Wi-Fi ad accesso gratuito.

I costi del Wi-fi

L’acquisto del credito può avvenire in due modalità o tramite una carta prepagata o con una sorta di bolletta a consumo e le fasce tariffarie sono strettamente correlate al profilo utente in base al traffico effettuato.

Telecom

Agli utenti occasionali 1 ora di traffico costerà 3 Euro mentre per i grandi consumi si dovranno pagare 15 Euro per 24 ore o 40 euro per l’intera settimana.

Freestation

L’offerta dell’operatore prevede tariffe sia a consumo che flat. Nel primo caso si pagherà un euro per 20 minuti e 5 euro per 100 minuti mentre con la soluzione flat l’esborso sarà di 10 Euro per l’intera giornata e di 35 Euro per 30 giorni.

Vodafone

Anche Vodafone ricorre alle due alternativi di tariffa a consumo e flat con un costo di 3 euro per mezz’ora e 35 euro per 30 giorni. Con la tariffa flat si ottengono sconti significativi sul traffico sulla falsa riga della telefonia mobile: un canone fisso a 3 Euro per mezz’ora di traffico nazionale, ribassato a 2 Euro per il traffico eccedente.

Megabeam

Copre numerose aree di sosta sul circuito di Autostrade per l’Italia, con cui questa società ha stretto un accordo commerciale. Con questo operatore la prepagata costerà 6,50 Euro per un’ora, 12,90 per un giorno e 36,90 per 4 giorni.

Tim

Altra tariffazione per Tim che adotta il criterio di Kb scaricati. 0,6 centesimi per ogni Kb sono la valida alternativa ad una tariffa flat che prevede prepagate da 25 Euro per 30 giorni in orari prestabiliti (dalla 17 alle 9) o 20 Euro per 30 giorni (con un massimo di 500 Mb scaricati.)

  • shares
  • Mail