Banche, Abi: rate sospese per 4,7 miliardi alle imprese

rate prestiti sospese imprese

Per far respirare le piccole e medie imprese a fine aprile 2017 la banche hanno accolto 16.417 domande di sospensione del pagamento delle rate dei prestiti per un controvalore di 4,7 miliardi di euro e una maggior liquidità per le imprese pari a 610 milioni di euro. Lo fa sapere l'Abi (l’Associazione bancaria italiana) con una nota, in cui spiega che sono state accolte pure 5.683 domande di allungamento del piano di ammortamento per un controvalore di 1,2 miliardi di euro di debito residuo.

Ridare fiato alla imprese è l’obiettivo di "Imprese in ripresa", nell’ambito del “Nuovo Accordo in favore delle piccole e medie imprese” sottoscritto due ani fa dall’Abi, dalle banche e dalle altre associazioni di impresa e secondo cui tutte le Pmi “in bonis” possono sospendere la quota capitale delle rate di mutui e leasing, anche se agevolati o perfezionati con cambiali, allungare il piano di ammortamento dei mutui, le scadenze a breve termine e del credito agrario.

Il 21,4% delle domande di sospensione è relativo ad aziende del settore commercio e alberghiero, al 13,7% delle aziende del settore industria, al 16,6% del settore edilizia e opere pubbliche, al 12,4% del settore artigianato, al 19,2% del settore agricoltura e al 26,7% delle imprese rientranti nella categoria altri servizi. A livello territoriale (sede legale) le domande accolte sono state il 64,7% per imprese residenti nel Nord Italia, il 19,9% per aziende del Centro Italia e il 15,4% del Sud Italia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO