Play station 3 svendesi appassionatamente!

Playstation 3 Il paradiso virtuale dell’intrattenimento non sembra riservato a tutti i santi giocatori. Il divertimento sembra avere dei costi infernali a dir poco proibitivi. 599 dollari per la Play Station 3 e 399 per l’Xbox. E allora com’è che dal lancio di un anno e mezzo fa Microsoft ha venduto nei soli stati Uniti 5,4 milioni della sua Xbox 360s?

I gironi del divertimento sembrano attirare i golosi del joystik con primizie tecnologiche irrinunciabili inducendo ad un credito al consumo senza uscita. Sarà perché il virtuale sembra molto reale o semplicemente perché rappresenta uno status Symbol che si tratti di Play Statio o X box, il grande pubblico sembra aver dimostrato ampio gradimento per le rocambolesche evoluzioni di Uomo Ragno and Company.
Una differenza almeno in termini di mercato però c’è: l’X-box costa decisamente meno e piace di più portando casa Microsoft in testa alla competizione dei videogames.

Non sembra voler rinunciare al primato Sony che ha appena dichiarato di voler tagliare i costi della sua creatura digitale di 100 dollari accorciando le distanze su Microsoft e Nintendo. I ribassi verranno applicati, almeno per ora, al solo mercato statunitense. Il colosso giapponese cerca, in questo modo, di rilanciare vendite considerate un po' fiacche dagli addetti ai lavori, rispetto ai rivali nel settore dei videogame Xbox 360 di Microsoft e la Wii della Nintendo, una delle console che si stanno comportando meglio sul mercato.

Lo scorso 25 giugno la lunga rincorsa di Nintendo alla Sony si era conclusa con il sorpasso, almeno per capitalizzazione di Borsa. Grazie a Wii, la nuova console che fa partecipare direttamente al videogioco con un controller che simula guanti da pugile e racchetta da tennis, il gruppo giapponese con sede a Kyoto ha superato infatti la società della Playstation, che comunque mantiene per ora un fatturato di otto volte superiore all’azienda rivale (v. articolo).

La PlayStation 3, dotata di un hard disk da 60 gigabyte e un lettore di Dvd da alta definizione Blue-ray, verrà ora venduta a 500 dollari (v. articolo).
Come reagiranno le major del gioco virtuale? E’ di qualche giorno fa l’annuncio di Microsoft, di voler estendere la garanzia sulla Xbox 360 di ulteriori 12 mesi, raggiungendo i tre anni complessivi, per fare fronte ai difetti riscontrati sulla console.. Microsoft ha però detto di non attendersi che i problemi di hardware incidano sulle vendite della console in Giappone

  • shares
  • +1
  • Mail