Surroga del mutuo: come funziona

surroga del mutuo


La surroga del mutuo - ovvero il trasferimento da una banca un’altra del nostro debito - conviene nella misura in cui il nuovo istituto applica condizioni per noi migliori. Ma come funziona in pratica?

Come fare la surroga del mutuo


Una volta trovata, anche usando i comparatori online, la banca che fa per noi (che pratica condizioni migliori di tassi, rata, spese etc. rispetto all'istituto precedente), si deve presentare la domanda di trasferimento corredata dai documenti che attestano alla nuova banca la stabilità finanziaria del nuovo cliente. Garanzie che possono essere patrimoniali, di reddito, fideiussorie e cosi via.

Se la banca concede la surroga del mutuo, questa va ratificata con atto pubblico dal notaio oppure con una scrittura privata autenticata senza spese o commissioni aggiuntive. Il cliente non ha più il debito con la precedente banca perché l'importo residuo del mutuo da estinguere è stato trasferito alla nuova, così come è sta trasferita l’eventuale garanzia ipotecaria.

Surroga o rinegoziazione?


Diversa dalla surroga è la rinegoziazione del mutuo che prevede il cambiamento delle condizioni del contratto come la durata, il valore re della rata e/o i costi.

Dopo un trend in crescita, dovuto all’abbassamento dei tassi, le domande di surroga nel 2016 sono risultate in frenata, anche se solo dello 0,1%, secondo i dati Crif, mentre nel primo trimestre 2017 il calo sarebbe di oltre il 27%.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO