Bonus verde in legge di bilancio: cosa riguarda

bonus verde

Bonus verde ai nastri di partenza, la misura è stata inserita nella bozza di legge di bilancio 2018 licenziata dal Consiglio dei ministri. Cos'è esattamente e cosa riguarda? Si tratta di una detrazione del 36% per le spese certificate sostenute per curare e abbellire terrazzi, spezi verdi e giardini. Come? Implementando sistemi di irrigazione e/o acquistando nuove piante e fiori ad esempio.

Bonus verde, come funziona

Il bonus verde è sfruttabile sia per migliorare gli spazi green privati condominiali sia per abbellire e curare i giardini di interesse storico.

Il tipo di detrazione ricalca in sostanza quella sulle ristrutturazioni edilizie e per l'acquisto di elettrodomestici che consente il rimborso dei costi sostenuti fino a 5.000 euro, facendo la denuncia dei redditi.

Il bonus verde piace molto a Coldiretti secondo cui la misura è l'ideale "per favorire la diffusione di parchi e giardini in città capaci di catturare le polveri e di ridurre il livello di inquinamento".

Una pianta adulta infatti può catturare dall'aria dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili, mentre un ettaro di piante elimina in 12 mesi circa 20 chili di polveri e smog sostiene l'associazione.

Il problema è che il verde urbano in Italia è pari ad "appena il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia (oltre 567 milioni di metri quadrati) sulla base dell'ultimo rilevamento Istat".

È soprattuto nelle grandi città metropolitane che la disponibilità di spazi verdi scarseggia: 15,9 metri quadrati di verde urbano per abitante a Roma, 17,2 mq per residente a Milano e 21 mq a Torino.

  • shares
  • +1
  • Mail