Bollette a 28 giorni: rimborsi da 50 euro in arrivo?

bollette a 28 giorni

Arriva la stretta sulle bollette a 28 giorni, ovvero sulla pratica della fatturazione a 28 giorni invece che a 30 applicata da alcune compagnie telefoniche?

A prevedere rimborsi per i consumatori e pesanti multe per le società che continuano con la fatturazione delle bollette a 28 giorni è un emendamento al decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2018 presentato a Palazzo Madama dal senatore Stefano Esposito del Partito Democratico.

Il fine dell’emendamento, come riferisce Adnkronos, è quello di inserire nel decreto fiscale una norma che obbliga a vigilare "sul rispetto della periodicità della fatturazione prevista dalle disposizioni vigenti”.

Bollette a 28 giorni, multe salatissime e indennizzi

Oltre alle salatissime multe per le società che continueranno a emettere bollette a 28 giorni sono previsti indennizzi di almeno 50 euro per i clienti/consumatori interessati. La sanzione pecuniaria prevista a carico degli operatorie andrà da “500mila a 5 milioni di euro”.

E sempre secondo il testo dell’emendamento le società sanzionate dovranno versare un "indennizzo forfettario, non inferiore a euro 50, in favore di ciascun utente interessato dalla illegittima fatturazione".

  • shares
  • +1
  • Mail