Bonus nonni nella legge di bilancio

bonus nonni

Bonus nonni in manovra. Tra le agevolazioni e gli sconti fiscali che troverebbero cittadinanza nella versione finale della legge di bilancio, in questi giorni in discussione a Palazzo Madama, spunta la novità del bonus nonni: in soldoni si tratta di una detrazione fiscale a favore dei nonni per quelle spese certificate e sostenute per aiutare i nipoti.

Come informa Adnkronos il bonus fiscale per i nonni è contenuto in due emendamenti di AP alla manovra finanziaria 2018, primo firmatario il senatore Formigoni. I promotori spiegano che la misura è volta "a valorizzare le solidarietà infra familiari" e "avrà di fatto applicazione concreta apprezzabile nel rapporto nonni-nipoti" evidenziano quanto sono rilevanti gli aiuti  finanziari "che i nonni danno a favore di figli e nipoti", aiuti "fondamentali per l'intera società".

Bonus nonni, come funziona e per quali spese vale


Il bonus nonni spetta a chi sostiene finanziariamente i nipoti nelle spese scolastiche o universitarie (compresi gli affitti per gli studenti fuori sede) così come nelle attività sportive, nelle spese mediche e assicurative.

Secondo il contenuto degli emendamenti il bonus nonni prevede una detrazione al 19% per tutti i parenti in linea retta, quindi compresi i nipoti, "anche se non conviventi con il contribuente che sostiene la spesa".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO