Reddito di inclusione al via: requisiti e domande

reddito di inclusione

Il Rei, acronimo di Reddito di inclusione, è realtà: salutato dal premier Paolo Gentiloni come "un primo passo importante” di contrasto alla povertà e come "incentivo all'inclusione sociale su tutto il territorio nazionale”, il Reddito di inclusione è una misura permanente di contrasto all’indigenza che in questa prima fase potrà riguardare 490.000 famiglie per circa 1,8 milioni di persone coinvolte.

Reddito di inclusione: come funziona

Le domande Rei possono essere presentata a partire dall’1 dicembre 2017 e da luglio prossimo la platea dei beneficiari si estenderà a 700.000 famiglie povere, riguardando cioè circa 2,5 milioni di persone.

La domanda si presenta ai comuni e/o agli uffici indicati dai municipi stessi che trasferiranno le richieste (da cui deve risultare la condizione di indigenza) all’Inps che materialmente dovrà erogare le somme dopo che i richiedenti avranno accettato un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa.

Requisiti economici del Rei e durata

Il Reddito di inclusione verrà riconosciuto alle famiglie con un reddito Isee non superiore a 6.000 euro e un valore del patrimonio immobiliare, fatta salva la casa di abitazione, non oltre i 20.000 euro. Il beneficio arriva fino a 187 euro al mese nel caso di componente unico della famiglia e massimo a 485 euro al mese nel caso di nucleo in difficoltà con almeno cinque persone.

Il Rei potrà essere erogato, a partire da gennaio 2018, per 12 mensilità l'anno e ha una durata massima di 18 mesi. Trascorsi almeno sei mesi dall'ultima erogazione si potrà chiedere nuovamente di usufruirne per massimo altri 12 mesi.

L’agevolazione è compatibile con un'attività lavorativa, purché non si superino i requisiti economici, ma non lo è con la Naspi o altri ammortizzatori sociali per la disoccupazione involontaria. Il Reddito di inclusione sarà riconosciuto nella misura massima solo alle famiglie che non beneficiano di trattamenti assistenziali o con Indicatore della situazione reddituale (Isr) pari a zero.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO