Trenitalia: multe ad alta velocità

Multe trenitalia A partire con i 15 milioni di vacanzieri sulle affollate carrozze di Trenitalia anche alcuni aumenti sulle multe per i “portoghesi”. Nel corso di un incontro con le associazioni dei consumatori e relativo alla “regolarizzazione a bordo treno”, la società ha presentato il nuovo quadro delle sanzioni previste per chi viaggia senza biglietto o con biglietto non regolare su treni regionali e nazionali, da far entrare in vigore a partire dal prossimo 1 settembre.
Le nuove regole prevedono una sanzione di 50 euro più il prezzo del biglietto nei confronti di chi viene trovato sprovvisto del titolo di viaggio e paghi contestualmente alla notifica a bordo o all’arrivo del treno. Un aumento non da poco se si considera l’attuale penale di 25 Euro. La sanzione raddoppia (100 euro) qualora il pagamento avvenga entro 15 giorni e quadruplica (200 euro) qualora avvenga tra il sedicesimo e sessantesimo giorno della notifica, con l’aggiunta di ulteriori 7,66 euro (v. articolo).

Rimarrà invece invariato a 8 Euro il sovrapprezzo per l’utilizzo di treni o servizi non compresi nel biglietto.

Il viaggiatore può continuare a richiedere a bordo l'acquisto, la convalida o l'assegnazione del posto senza alcuna regolarizzazione nei seguenti casi:


  • se utilizza treni Regionali, Diretti ed Interregionali in partenza da stazioni in cui il servizio di biglietteria sia mancante o al momento non funzionante ed in cui non siano presenti punti vendita alternativi;

  • se è titolare di Concessione III (ciechi ) e utilizza treni Regionali, Diretti ed Interregionali;

  • se è in possesso di un biglietto da convalidare in caso di partenza da impianto in cui siano mancanti o non funzionanti le macchinette obliteratrici;

  • se utilizza la classe superiore sui treni Regionali, Diretti e Interregionali per mancanza di posto nella seconda classe;

  • se utilizza classe superiore sui treni di media e lunga distanza o se, in possesso di biglietto valido per il treno utilizzato, chiede il passaggio a posto cuccetta o VL o una sistemazione VL diversa;

  • se in possesso di abbonamento ai treni IC viaggia con ticket per abbonati Eurostar Italia su treno diverso da quello prenotato entro le 24 ore successive alla partenza o viaggia con ticket senza assegnazione del posto dopo averlo debitamente convalidato.

Il piano anti-evasione viaggia dunque sul binario unico dell’inasprimento sanzionatorio, senza però garantire miglioramenti di servizio ... sudare freddo per il rischio multe sarà comunque difficile visto il caldo asfissiante delle carrozze senza aria condizionata!

  • shares
  • Mail