Energia verde: cambi l’elettrodomestico e ti paghiamo

La Regione Lazio lancia una campagna per promuovere la diffusione delle fonti rinnovabili.
L’iniziativa, Per una Regione rinnovabile, realizzata dall’assessorato all’Ambiente e alla cooperazione tra i popoli con il supporto operativo di Sviluppo Lazio vuole una regione rinnovabile con l’impiego di energia verde e quindi meno inquinante. A tal proposito, è stato varato un documento (da scaricare il pdf) che spiega quali sono i fondi messi a disposizione dalla Regione e quali vantaggi offre. Sono stati dunque messi a disposizione 15 milioni di euro per due ricerche, una sulle celle fotovoltaiche organiche l’altra sull’idrogeno a Civitavecchia con il CIRPS in qualità di partner (9 milioni di euro).
I fondi economici per realizzare questo piano di installazione di fonti rinnovabili in particolare solare termico, fotovoltaico, bioenergia, mini eolico, geotermia e interventi di risparmio energetico nelle scuole, nei parchi, nelle università e nelle abitazioni dei cittadini sono di 125 milioni di euro - dei quali 40 milioni di fondi strutturali europei. Inoltre sono stati messi a disposizione altri 15 milioni di euro per il fondo di rotazione. L’iniziativa è stata presentata lo scorso 24 aprile e prenderà il via il 14 settebre del corrente anno.
Ma qual è l’obiettivo di questa campagna? Perché il Lazio mette a disposizione tanti fondi? L’obiettivo è quello di produrre, entro il 2020, il 20% in meno di emissioni e il 20% in più di efficienza energetica e produzione energetica da fonti rinnovabili.
Aspetto interessante della campagna è anche l’incentivo che si offre ai cittadini per quanto riguarda gli elettrodomestici:


  • 150 € per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni con modelli a massima efficienza energetica (classe A++);

  • 100 € per congelatori classe A+ e per frigoriferi
  • 150 € per la sostituzione di lavatrici e lavastoviglie con modelli ad elevata efficienza energetica. (Le lavatrici incentivate sono di classe energetica A o A+ con classe di efficacia non inferiore a B per il lavaggio e C per la centrifuga. Le lavastoviglie incentivate sono di classe A, con classe di efficacia non inferiore ad A per il lavaggio e B per la centrifuga. Sono escluse le lavatrici con funzione asciugatrice).

Insomma un’iniziativa che ha tutti gli aspetti di stare dalla parte del cittadino e dell’ambiente. Speriamo davvero che si possano raggiungere risultati interessanti e gratificanti per un ambiente più pulito e una vita più sana.

  • shares
  • Mail