Caro energia..e le bollette si fanno bollenti

Bollette roventi Autunno caldo anche sul fronte energetico, il duro rientro dalle vacanze delle famiglie italiane preoccupa anche la Banca Centrale. L’impennata di mutui, alimenti ed energia peserà sui bilanci familiari oltre ogni aspettativa.

Secondo recenti stime il caro-petrolio rischia infatti di tradursi, dal primo ottobre, in un nuova stangata sulle bollette della luce e del gas costi aggiuntivi di circa 30 euro su base annua. L'allarme arriva dalle stime di Nomisma Energia che prevede, dal primo ottobre prossimo, un rincaro per le tariffe elettriche intorno all'1,6% e per quelle del gas del 2,3% con una maggiore spesa sulle bollette, rispettivamente di 7 e 22 euro l'anno. Se le previsioni trovassero conferma si tratterebbe del primo aumento delle tariffe elettriche e del gas dopo un anno di tregua.

A pesare - spiega Davide Tabarelli, esperto tariffario di Nomisma Energia - è l'andamento del greggio degli ultimi mesi: il barile si è mantenuto sempre "sopra quota 70 dollari" registrando fiammate che nell'ultima settimana hanno visto il barile spingersi fino a quasi 82 dollari al barile. L'ultima parola sull'andamento delle bollette elettriche nell'ultimo trimestre dell'anno spetta comunque all'Autorità per l'Energia che entro fine settembre dovrà rendere noto l'aggiornamento per il periodo ottobre-dicembre.

Elettricità

Nel trimestre ottobre-dicembre 2007, le tariffe elettriche - spiega Tabarelli - dovrebbero registrare un incremento dell'1,6% passando dagli attuali 15,53 centesimi a 15,79 centesimi di euro. Un aumento che per una famiglia 'tipo', con 225 chilowattora consumati in un mese ed una potenza impegnata per 3 chilowatt, si tradurrebbe in una maggiore spesa annua di circa 7 euro.

Gas

Sul fronte del gas l'atteso incremento è piuttosto consistente e si aggira sul +2,3%. Vale a dire un aumento del costo per un metro cubo dagli attuali 65,68 centesimi a 67,25 centesimi che, per la stessa famiglia tipo (con consumi pari a 1.400 metri cubi di metano l'anno) comporterebbe un aggravio, sempre su base annua, intorno ai 22 euro. La spesa complessiva degli italiani per le bollette della luce e del gas potrebbe lievitare così di quasi 30 euro su base annua rispetto ai livelli attuali (v. articolo).

Le offerte del risparmio

Triste la sorpresa per quanti sperano ancora in un benefico effetto liberalizzazioni per alleggerire la bolletta energetica particolarmente gravosa: il risparmio effettivo tarda a manifestarsi.
La diminuzione massima del costo dell’energia dopo l’apertura del settore alle logiche di mercato è stimata intorno al 4% con le uniche eccezioni di Alto Adige e Val d’Aosta, dove gli sconti arrivano al 10%.

Secondo ottimistiche previsioni di consumo il risparmio medio per una famiglia dopo l’effetto liberalizzazioni costerà in meno circa 30 Euro all’anno.
Particolarmente fortunati gli abitanti dell’Alto Adige dove Seltrade con la sua opzione Famiglia Più propone uno sconto del 10% per consumi fino a 2 mila/kWh all’anno con ulteriori agevolazioni per famiglie con figli.
Buone notizie anche per la Val d’Aosta dove la Compagnia Valdostana Acque offrirà a partire da gennaio 2008 il 10% di sconto sulla componente generazione dell’energia.

Queste per ora alcune tariffe vantaggiose per tagliare i costi della bolletta:

Tariffa Prezzo Fisso di Aem Milano: blocco del prezzo per 1-2 anni

Progetto Energia Verde di Aem Milano: acquisto di energia da centrali idroelettriche

Banca Energia di Multiutility: una tariffa fissa per un anno a rate costanti per una fornitura di energia pulita integrata (gas + elettricità). E’ prevista la rateizzazione del conguaglio tramite carta di credito revolving.

Energia Pura Casa di Enel: il prezzo viene bloccato per due anni se si sottoscrive un contratto di fornitura di energia “pulita” prodotta da fonti rinnovabili.

Vantaggio 5+ di Enel: Offerta integrata gas-elettricità con il 5% di sconto sul prezzo del gas all’origine

Formula Risparmio di Hera: offerta integrata acqua-elettricità-spazzatura con un risparmio del 4% rispetto alle tariffe dell’Authority.

Un’ora Gratis al Giorno di Eni: uno sconto del 4,17% per l’offerta giornaliera di un’ora di elettricità gratuita sul prezzo base dell’energia.

Settimana Gratis di Trenta: 7 giorni di energia gratuita all’anno sul prezzo base di acquisto dell’energia con un risparmio preventivato compreso tra lo 0,86% e l’1,24%.

Energia Casa Gialla di La 220: proposta personalizzata con sconti rispetto alle tariffe dell’Autorità.

Famiglia Più di Seltrade: 10% di sconti per consumi fino a 2 mila kWh e 8% per consumi superiori. La soglia di consumo aumenta a 500 kWh e sono previsti sconti per famiglie con figli a carico.

Offerta formula risparmio di Sgr: offerta combinata elettricità-gas con il 4% di risparmio per l’elettricità sui costi di acquisto.

  • shares
  • +1
  • Mail