Yacht a vele spiegate verso la multiproprietà

Yacht sharing Armatori e miliardari con mani e tasche bucate? Non è più possibile visto i tempi che corrono. Risparmiare si può anche sui beni di lusso, ad esempio prendendo lo yacht in multiproprietà. Certo non capita a tutti di voler risparmiare qualche milione di Euro sulla barca dei sogni, ma ai fortunati che se lo possono permettere consigliamo di ricorrere alla proprietà frazionata.

Con una sorta di contratto di locazione finanziaria è possibile acquistare uno yacht che vale 1,6 milioni di euro a un prezzo decisamente più abbordabile: 200mila euro. Il ''fractional ownership concept'' prevede infatti la vendita di un numero di quote che, sommate, corrispondono al valore della barca in questione. Ogni quota può essere comprata da un armatore diverso che, in sostanza, acquisendo un 'pezzo' del superyacht, ne diventa comproprietario insieme agli altri acquirenti, con i quali dividerà spese di gestione e dovrà solo limitarsi a trovare un accordo sui periodi dell’anno in cui ogni proprietario ne potrà usufruire.

Questa pratica è normalmente applicata alle case di villeggiatura ma decisamente poco applicata nel nostro paese, dove si privilegia il bene di proprietà ad utilizzo esclusivo.

Di solito all’acquirente viene chiesto un acconto del 10% e poi la sottoscrizione di un contratto di leasing, in modo che, dopo 2 o 3 anni, la barca potrà essere messa in vendita nuovamente, con un ritorno per il proprietario che dovrebbe corrispondere a circa l’ 80% della sua quota di acquisto originaria.

New York, Londra e La Spezia aprono i porti allo "yacht sharing" anche se con modalità diverse (v. articolo). A lanciare la moda, prima assoluta in Italia, è una società di Ravenna, che propone l’acquisto di uno yacht da crociera a vela di quasi 20 metri, dal valore di 1,6 milioni di euro, al costo di soli 200 mila euro.

Il veliero extralusso di con interni insonorizzati rivestiti in ciliegio chiaro, piace di più a prezzo scontato seppur con qualche coinquilino!

  • shares
  • +1
  • Mail