Disoccupazione: 11,2% a dicembre. Il 36% dei giovani è senza lavoro

Disoccupazione ancora a livelli record in Italia. In base ai dati destagionalizzati e provvisori diffusi dall'Istat, il tasso di disoccupazione a dicembre 2012 si è attestato all'11,2%, in aumento dello 0,1% rispetto a novembre e dell‘1,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Si tratta dei valori massimi registrati da gennaio 2004, da quando cioè sono iniziate le serie storiche mensili e dal 1999, se si considerano le serie trimestrali.

A preoccupare sempre di più, in prospettiva anche per la tenuta dello stesso sistema pensionistico, è la disoccupazione giovanile: rimane su livelli molto alti ma fa registrare un lievissimo calo. A dicembre: i senza lavoro tra i 15 e i 24 anni sono scesi al 36,6% dal 36,8% di novembre. Il tasso di disoccupazione giovanile, a dicembre 2012, è dunque calato di 0,2 punti percentuali sul mese ma è salito di ben 4,9 punti su base annua.



Gli under 25 in cerca di lavoro sono 606mila secondo l’Istat e rappresentano il 10% della popolazione della fascia d'età compresa tra i 15 e i 24 anni. Gli occupati a dicembre 2012 sono in calo dello 0,5% rispetto a novembre e dell'1,2% sull’anno. Il tasso di occupazione è uguale al 56,4%, in diminuzione dello 0,2 nel confronto congiunturale e dello 0,6% in quello tendenziale, nei 12 mesi.

In generale il numero di disoccupati a dicembre 2012 è pari a 2 milioni 875 mila persone, 4mila unità in più rispetto al mese di novembre. Sull’anno la disoccupazione aumenta del 19,7% (+474 mila unità) interessando sia la componente maschile che quella femminile.

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail