Lombardia: il ticket sanitario ha i giorni contati!

Ticket lombardia Piovono ticket in Lombardia, dall'eco pass di prossima sperimentazione a Milano ai ticket sanitari, ma dal 1° gennaio si cambia registro, lo annuncia Roberto Formigoni, presidente della Regione.

Sarà infatti abolito dal mese prossimo in Lombardia il ticket di 10 euro per l'assistenza specialistica ambulatoriale e di diagnostica strumentale e di laboratorio, cioè in sostanza per le visite e gli esami.

Viene ridotto quindi ai 36 euro d'obbligo derivanti da legge statale l'importo massimo di "partecipazione alla spesa sanitaria" per queste prestazioni (fino a un massimo di 8 prestazioni della stessa branca specialistica per ricetta).

Si tratta di prestazioni sulle quali peraltro, nel 70% dei casi, di fatto già non c'è ticket in virtù dei numerosi tipi di esenzione progressivamente introdotti dalla Regione a vantaggio dei minori, degli anziani, delle categorie più deboli, dei pazienti cronici e di chi è affetto da particolari patologie (v. comunicato).

Si amplia inoltre la fascia di esenzione per gli anziani con più di 65 anni, portando la soglia di reddito familiare da 36.151,98 euro a 38.500 euro. Si tratta di circa 150.000 persone.

"Questa misura - ha sottolineato Formigoni - sgraverà i cittadini di circa 55 milioni di euro all'anno, che andranno a unirsi agli altri 200 milioni di risparmio fiscale dovuto al taglio dell'Irpef che entrerà in vigore da gennaio" (esenzione dall'addizionale Irpef della quota di reddito fino a 15.493,71).

"L'abolizione del ticket di 10 euro e l'ampliamento delle fasce di esenzione - ha aggiunto Bresciani - vengono introdotte mantenendo inalterato il livello quantitativo e qualitativo di tutti i servizi già erogati da Regione Lombardia".
"Ciò è possibile - ha notato il presidente Formigoni - grazie ai positivi risultati delle politiche della Regione per tenere sotto controllo i bilanci, migliorare l'utilizzo delle risorse e garantire alta qualità a minori costi. Non è un caso che la Lombardia sia l'unica in Italia a presentare un bilancio della sanità in pareggio".

  • shares
  • Mail