PosteMobile, il cellulare entra in posta!

Poste Mobile Dopo Coop e Auchan conquista il podio di operatore mobile anche Poste Italiane (v. articolo), la società di Sarmi che ultimamente ha sviluppato con grande enfasi il connubio con le tecnologie (v. articolo).

Le tariffe

Il lancio del servizio è previsto per lunedì 26 novembre, ma da alcune indiscrezioni si conoscono già le tre tariffe con cui Poste entrerà nel mercato telefonico:

"Con tutti": un'unica tariffa che consente chiamate verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali a 16 cent al minuto (e SMS nazionali a 12 cent)

"Con noi": doppia tariffazione, una dedicata a chi chiama altri numeri PosteMobile (6 cent al minuto ed SMS a 6 cent al minuto) e l'altra per chiamate verso altri numeri fissi e mobili nazionali (22 cent al minuto e SMS a 12 cent).

"Con tutti premium": unisce i vantaggi degli altri due, dedicato a chi associa la SIM di PosteMobile ad un conto BancoPosta o a una carta ricaricabile PostePay. I prezzi: chiamate verso numeri PosteMobile a 6 cent al minuto (SMS a 6 cent); chiamate verso tutti gli altri numeri, 16 cent al minuto con SMS a 12 cent.

A questo ultimo piano sono associati alcuni ulteriori servizi:


  • saldo e movimenti del conto BancoPosta o della carta PostePay;

  • ricarica della propria SIM o di un'altra SIM PosteMobile direttamente dal cellulare;

  • ricarica di una carta PostePay tramite cellulare.

Tra i VAS (servizi a valore agggiunto) di futura attivazione figurano anche il pagamento di bollettini postali, l'invio di telegrammi e la ricarica/trasferimento di denaro da un conto BancoPosta.

Oltre a questi paini, PosteMobile proporrà un'opzione, attivabile gratuitamente, da associare a uno dei tre piani base. Si tratta di CON TE che permetterà di chiamare un numero PosteMobile pagando soltanto 16 centesimi ogni 30 minuti di conversazione (v. articolo).

Servizi e ricariche

Sembrerebbero confermate, inoltre, la disponibilità dell'attuale call-center di Poste anche per i servizi di telefonia (sarà, infatti, l'attuale numero gratuito 803.160 a seguire la nuova clientela PosteMobile) e la portabilità (anch'essa gratuita, per il primo anno) del numero su piattaforma PosteMobile.

Le ricariche potranno essere effettuate nei 14.000 uffici postali, sul sito internet di postemobile, sul sito delle poste, per i correntisti BancoPostaonline, ai 4.500 ATM Postamat, per i titolari di conto BancoPosta e Postepay e dal proprio cellulare se si associa la propria Postepay alla sim.

Sono quattro i tagli di ricarica previsti: 10, 15, 20 e 50 euro. Le cosiddette "scratch card" contenenti il codice necessario per attivare la ricarica, a quanto pare saranno gialle, in tinta con i colori aziendali.

Infine il prefisso: sarà 3771. La quarta cifra, infatti, è quella che tecnicamente viene assegnata agli operatori virtuali: 1 per le SIM PosteMobile e 3 per UnoMobile, l'altro "neonato" operatore virtuale di proprietà del Gruppo Carrefour, entrambi basati su piattaforma Vodafone. L'altro operatore virtuale già partito nei mesi scorsi, CoopVoce, del gruppo Coop, ha invece prefisso 3311 (utilizzando l'infrastruttura TIM).

Copertura

La copertura nazionale e internazionale è quella del gestore di rete con cui PosteMobile ha fatto l'accordo, il cui marchio verrà riferito all'utente che ne fa richiesta. Per i reclami saranno aperti vari canali, a partire dal numero verde, ai call center, ai moduli di reclamo generici disponibili presso gli uffici postali. Si cercherà di ovviare alla mancanza di un buon front help, diffusa negli attuali operatori. Sul sito ci sarà un'area assistenza su cui il cliente si potrà registrare per controllare le sue tariffe e monitorare le sue ricariche e ci sarà anche la lista dei cellulari compatibili con la sim e i servizi saranno presentati in modo aggiornato e trasparente come previsto dalla legge Bersani. A garantire la chiarezza è proprio il nome di una delle aziende più grandi in Italia. Le campagne informative di Poste Italiane hanno sempre evitato gli asterischi, inserendo tutte le note nel testo.

  • shares
  • +1
  • Mail