Saldi invernali per il mercato immobiliare

Case in saldo Strano ma vero anche le case sono in periodo di saldi. Ad annunciare la buona novella sugli sconti immobiliari la sede italiana del gruppo americano Remax che ha presentato a Milano una maxi operazione di sconti che riguarda 500 tra i 10mila immobili detenuti in portafoglio e pubblicati online. Inaugurati il 14 gennaio i “saldi di fine stagione” si protrarranno fino al 29 febbraio e riguarderanno 500 immobili.

Nessuna alchimia commerciale, solamente la necessità di stimolare il mercato immobiliare in recessione: il numero di compravendite nel 2008 è previsto in calo del 7% (fonte: Scenari immobiliari), il tempo medio di attesa è salito a 5 mesi (fonte: Nomisma).

Lo scorso 15 ottobre Remax Italia ha stampato i prezzi di tutti gli immobili presenti sul proprio sito; ha consegnato l'elenco al notaio; ha chiamato tutti i proprietari chiedendo loro se volevano partecipare all'iniziativa e ha registrato la percentuale di sconto che i proprietari interessati erano disposti a fare. L’operazione ha coinvolto il 5% dei proprietari che in media ha scontato il prezzo dell'immobile dell'8,8% (Milano 8%, a Roma 12%, a Novara 25%).

Tornando all'offerta Remax, si tratta di immobili di 220 località diverse proveniente per il 55% da Lombardia e Piemonte. Il valore medio dell'immobile scontato è di 268mila, superiore alla media di 250mila del valore degli immobili compravenduti riscontrata da Nomisma nel secondo semestre 2007 (per gli immobili acquistati con mutuo). Il picco massimo degli sconti (-47%) è stato raggiunto a Torino con un immobile che da una richiesta di 38mila euro è sceso a 20mila euro. Il valore degli immobili, che saranno online lunedì (i "saldi" andranno avanti fino al 29 febbraio), va da 40mila a 4 milioni di euro (v. articolo).

Meno dell'11,3% di sconto medio previsto da Nomisma per quest'anno, ma pur sempre una base di partenza della trattativa a un prezzo più basso.

Non è ancora del tutto chiaro se convenga davvero lasciarsi ingolosire dall'offerta, considerato che se si acquista con uno sconto del 10% oggi, in effetti, si corre il rischio che a fine anno il calo del mercato risulti analogo. Il rendimento dell'investimento da rivalutazione dell'immobile, in questo caso, sarebbe di fatto nullo.

  • shares
  • +1
  • Mail