Risparmiare informati con la newsletter del cittadino consumatore

Guida IPI Dal confronto tariffe sui carburanti (www.osservatorioprezzi.it) alla class action, passando per il costo delle bollette telefoniche in Europa, questo ed altro nel rapporto mensile dell’IPI su quanto deliberato in parlamento o quanto rilevato dall’Istat sul benessere dei consumatori.

E' l'esclusiva iniziativa dell'Istituto per la Promozione Industriale (agenzia tecnica del Ministero per lo Sviluppo Economico) che per la prima volta raccoglie e mette insieme indagini, atti ed eventi che hanno influenza diretta sul consumatore con lo scopo di razionalizzarne la raccolta e costruire una base dati strutturata. Il report ''Si dice su.... Politiche per il cittadino consumatore'', spiega una nota, si affianca al precedente ''Si dice su.... Politiche Industriali'', giunto al suo 7* numero.

''Con entrambe le pubblicazioni - spiega l'Istituto - l'Ipi, in qualita' di Agenzia pubblica, intende offrire un costante aggiornamento in materia ed essere un riferimento informativo inedito di sintesi ed organizzazione della miriade di informazioni prodotte dalle svariate fonti disponibili''.

I documenti, a cadenza mensile, sono consultabili sul sito internet dell’Istituto all’indirizzo www.ipi.it. Più nel dettaglio, il report spazia da una panoramica su quanto avviene nel mondo e nelle istituzioni europee, al quadro delle attività e degli atti prodotti dagli organi statali, di regolamentazione e controllo dei mercati, fino alla segnalazione delle politiche più significative attuate dagli enti locali.

In particolare, la sezione “In primo piano” mette in evidenza le notizie di maggior rilievo e attualità, nonchè riflessioni e commenti relativi alle tematiche attinenti i consumatori. Nel contempo, sono evidenziati i principali dati congiunturali sulla dinamica dei consumi e dell’inflazione, sintetizzandone studi e indagini. All’interno delle singole sezioni, infine, per una più facile consultazione, i paragrafi classificano le notizie in base alle materie di riferimento: acquisti e consumi, agricoltura e alimentazione, ambiente e energia, case e utenze, comunicazione e informazione, giustizia e diritti, pubblica amministrazione, risparmio e assicurazioni, salute e sanità, trasporti e turismo.

  • shares
  • +1
  • Mail