Carburanti: aumentano i prezzi di benzina e diesel

Caro benzina senza freni. Tra il weekend e questa mattina i rincari dei prezzi dei carburanti alla pompa in modalità servito hanno riguardato il market leader Eni: 1,5 centesimi in più al litro sulla benzina (a 1,870 euro) e un centesimo in più sul gasolio (a 1,777), TotalErg, che ha alzato di un centesimo il prezzo della verde (a 1,899) e di 0,5 centesimi quello del diesel (a 1,801 euro), ed Esso che ha aumentato solo il prezzo della benzina ma di due centesimi, a 1,890 euro.

Secondo il monitoraggio di Quotidiano Energia le medie nazionali arrivano 1,876 euro/litro per la benzina e a 1,783 euro/litro per il diesel mentre le punte di prezzo in modalità servito hanno fatto registrare al centro Italia 1,927 euro/litro per la benzina, 1,809 euro/litro per il gasolio e 0,890 euro per il gpl.

Secondo uno studio di Coldiretti il prezzo di un litro di benzina arriva oggi a superare del 40% quello di un chilo di pasta e del 50% quello il un litro di latte: fare il pieno alla propria auto costa più della spesa alimentare settimanale delle famiglie. Riempire un serbatoio di 60 litri costa oltre 112 euro, un euro in più della spesa media settimanale delle famiglie italiane che è di 111 euro secondo l'Istat.

L’aumento del costo dei carburanti, commenta Coldiretti, oltre a ad essere eticamente e finanziariamente insostenibile per i bilanci delle famiglie, ostacola la ripresa economica e la competitività delle imprese: in Italia l’86% delle merci viaggia su strada.

Foto © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail