Mediaset: a Piazza Affari il titolo è sulle montagne russe

Ieri Mediaset è salita del 5%, oggi è scesa del 3,8%. Difficile spiegarne i motivi... C'è chi tira in ballo l'analisi tecnica, chi invece cita indiscrezioni di stampa secondo le quali, se il centrosinistra vincerà le elezioni, sarebbe pronto a modificare la legge Gasparri entro i primi 100 giorni di governo.

E la modifica introdotta peserebbe come un macigno sui conti Mediaset perché stabilirebbe un tetto del 30% alla raccolta pubblicitaria televisiva - oggi Mediaset raccoglie il doppio...

Un modo per permettere a La7 e ad altre emittenti di garantirsi una maggiore fetta di mercato ma piombo per le ali di un'azienda che negli ultimi tempi ha mostrato qualche difficoltà...

Sinceramente non ci credo, ma vedremo cosa succederà...

Quello che è certo, come avevo rilevato in un post su questo blog di qualche giorno fa,

Alla fine del 2011 c’era la corsa a vendere le azioni Mediaset - fino ad arrivare nei primi mesi dell’anno successivo ai minimi del titolo, per un -76% rispetto ai massimi. Negli ultimi tempi il titolo è riuscito a recuperare gran parte del valore perduto.

 

Molto del futuro del Biscione dipenderà dai risultati delle prossime elezioni legislative. Un successo netto del centrosinistra significherebbe senza dubbio una legge sul conflitto d'interessi che potrebbe porre più di un problema agli affari di Silvio Berlusconi - e quindi alla sua creatura Mediaset.

Scenari simili si verificherebbero anche con un governo insieme a Monti. Per il Cavaliere - ma non per gli italiani - andrebbe meglio se dalle urne uscisse una sua vittoria o una situazione di stallo...

Probabilmente è per questo che sta giocando il tutto per tutto...

  • shares
  • Mail